09 agosto 2012

Ortoterapia al GASorto

L’ortoterapia è un metodo riabilitativo del disagio e della disabilità che appartiene all'ambito delle terapie occupazionali, comprende l’attività di giardinaggio , la coltivazione di piante e di ortaggi, attività queste che permettono la cura dell’ansia e dello stress.
Con questa nuova terapia si trova o si ritrova la fiducia nelle proprie capacità: infatti prendersi cura di un essere vivente, farlo crescere e curarlo stimola l’autostima, inoltre si sviluppa un metodo di lavoro, che consente di raggiungere un obiettivo, rappresentato dalla crescita della pianta.

Per questo motivo al GASorto , oltre che a coltivare ortaggi , coltiviamo la solidarietà e la cura attraverso l'ortoterapia :
infatti ogni giovedì mattina dalle 10.00 alle 12.00 ospitiamo 4 uomini provenienti dalla cooperativa Stellapolare , che insieme a tre operatori ci danno una mano nei lavori .

























05 giugno 2012

12 aprile 2012

Lo scheletro della balena...



"Nella mia fantasia di bambino sembra proprio lo scheletro di una balena. Ora che la guardo, al termine della giornata di fatica, risate, tensioni e goliardie, nervosismi e piacevoli sfotto' mi piace l'idea di accoccolarmici dentro, esattamente come in un ventre e cullare le mie piccole rilfessioni.

Giocare è una cosa seria, attraverso di esso i bambini, e non solo loro, sperimentano fisicamente il contatto e la relazione con gli altri.
Certo non è facile vincere l'imbarazzo e lasciarsi andare, ma come in ogni percorso di costruzione  di oggetti, di serre, di relazioni, l'impegno e la fatica sono passaggi imprescindibili.

Da un sentimento nasce un idea, da un idea nasce un' azione.
Ecco perchè tengo tanto a coltivare sentimenti accanto ai rapanelli.
La riprova sta nel fatto che da una traballante struttura fatta di idee poco chiare, grazie all'intuizione ingegneristica e relazionale di Raffaele, è nata la nostra balena.

Perchè nell'orto come nella vita, ad un certo punto colui che ha l'intuizione ha il dovere di prendere per mano gli altri e dire : " andiamo di là, quella è la strada".
A noi tocca il compito di fidarsi, accettare la via e percorrerla mano nella mano con chi abbiamo accanto.
Mani in quelle mani che abbiamo toccato, accarezzato nel gioco e che abbiamo stretto lavorando fianco fianco.
Passo dopo passo fino alla meta.

Ruggero  "

«il più piccolo degli orti è esso stesso compendio dell’intero Pianeta, una metafora tessuta da fibre vegetali, terra e acqua che ci insegna un modo responsabile di vivere il palcoscenico più grande, quello fatto di fiumi, montagne, mari, pianure. L’orto dona una visione privilegiata a chi lo coltiva. Serenità e una spolverata di saggezza. Così percorriamo le geometrie di ortaggi e ne usciamo pronti per affrontare le noie quotidiane»


                                                                                                                          Devis Bonanni











                                                                                                                         








25 marzo 2012

Metti un invito..al GASorto!


Pubblico con grande piacere la mail d' invito di Ruggero per passare il 1 Aprile al GASorto:

"Cari tutti, stavo riguardando le foto sul blog di solo un paio di anni fa.... il campo pieno di sassi, facce di amici 
ed un entusiasmo, che come per magia esce dallo schermo e contagia chi le guarda.

Come non notare, col mio passaggio fugace in orto di ieri, quanto il nostro caro orticello sia cresciuto.
E' un pò come con i figli, un giorno ti sembrano così piccoli e quello dopo li scopri cresciuti di una spanna.
E senti crescere dentro di te un orgoglio di paternità/maternità che ti riempie di gioia.
Chi se lo scorda il primo rapanello frutto della nostra terra...Nostra Si! Perchè al di là della  prorprietà legale (sempre rispettabile) vi è un senso di appartenenza e di relazione, con e tra chi la coltiva, la rispetta, se ne prende cura.
Ogni accudimento porta con sè però anche l'impegno e la responsabilità: ed è con questa consapevolezza che ci ritroveremo.

Non è la forza il risultato dell'unione, bensì l'equilibrio.

Lo scopriremo col piccolo gioco inziale che vi verrà proposto all'accoglienza... (siate puntuali)
... e poi giochi, pranzo in condivisione ed un momento di rilfessione semiseria finale. 

SONO CERTO CHE QUALUNQUE COSA ACCADRA' SARA' UN SUCCESSO!

un abbraccio a tutti

Ruggero  "

Programma di Domenica 1 Aprile dalle 9.30 in orto:

-Prepareremo e monteremo la serra
-Continueremo i lavori necessari
-Coltiveremo quelle relazioni necessarie a dar vigore al nostro percorso.


 Qui sotto trovate il link a cui iscrivervi e  segnalare cosa portate per il pranzo in condivisione:

https://docs.google.com/spreadsheet/ccckey=0AgkE1WBzjLhqdEh2c01hckx1Xy14QlFuekNtYjRNb0E#gid=0

Per ciò che riguarda la sospensione causa maltempo sarà pubblicata su questo blog alle 8.30 della domenica stessa.







19 marzo 2012

La semina nel GASorto e la disposizione delle aiuole

Ecco lo schema delle aiuole per le semine primaverili e estive:




18 marzo 2012

Si monta la serra...e non solo




I nostri amici pomodori, zucchine, fagiolini lanciano un grido di allarme per essere protetti dagli attacchi di grandine ed eventi atmosferici è per questo che Il GASorto di Biassono lancia una chiamata alle armi , per coraggiosi volontari muniti di brugole , chiavi inglesi, e altri attrezzi che permetteranno il montaggio di una serra (ben 9x6 m !) domenica 1 Aprile. [non è un pesce d'Aprile :) ]

La tabella di marcia prevede l'inizio dei lavori domenica mattina, un bel pranzo al sacco consumato in orto e la conclusione dei lavori nel pomeriggio. Oltre al montaggio sarà un bel momento conviviale: 
sono invitati tutti quelli che desiderano anche solo passare a salutare ,condividere il pranzo al sacco o soltanto passare del tempo insieme all'aria aperta.Vi aspettiamo numerosi.


           








                                                                                                  

12 marzo 2012


GASORTO - terza stagione!



Siamo  lieti di annunciarvi con grande gioia il via della terza stagione del GASorto !

 Quest'anno le persone coinvolte nel progetto sono una decina ,suddivise su cinque turni settimanali.
I lavori sono iniziati ufficialmente sabato 10 Marzo , seguiti da Laura , la nostra agronoma  ,
che ha spiegato ai volontari presenti come procedere alla preparazione delle "prode" per la semina,
il letame lasciato riposare sulle aiuole l' autunno scorso ha permesso la formazione di uno strato di humus essenziale per la crescita dei nostri ortaggi e ha reso il terreno "morbido" per accogliere i semi di ravanelli, piselli erbette e coste.
La semina seguirà un preciso schema delle aiuole con un calendario primaverile e estivo che permetterà di
avere due raccolti!

Preparazione delle prode per la semina
Preparazione delle prode per la semina

Irrigazione dei semi










Irrigazione dei semi
Cesare